Home News Iervolino: «Il calcio è stato gestito male. Servono più controlli. La mia...

Iervolino: «Il calcio è stato gestito male. Servono più controlli. La mia Salernitana è un modello di trasparenza. La convenzione? Si può rimodulare».

Sul campionato: «Mi aspetto qualche vittoria in questo rush finale. Sousa spero resti con noi»

2534
0
Fonte: Us Salernitana 1919
Tempo di lettura: < 1 minuto

Mattinata intensa per il presidente della Salernitana Danilo Iervolino. Il massimo dirigente della Salernitana è stato tra i relatori del convegno “Doping finanziario tra illecito sportivo ed illecito penale”. Iervolino si è intrattenuto brevemente con i cronisti facendo il punto della situazione sulla vicenda plusvalenze che potrebbe coinvolgere il club granata e non solo: «Il calcio è stato gestito a maglie larghe con norme flebili. Ci vogliono più controlli perché una grande industria che perde tanti miliardi. Chiediamo alla magistratura di fare chiarezza su tutto. La Salernitana da me gestita è estranea a tutto. Non conosco i fatti ma abbiamo dato tutta la nostra disponibilità nel fare chiarezza. La mia società è trasparente e virtuosa».

Iervolino è tornato a parlare anche della convenzione sullo stadio Arechi firmata qualche giorno fa: «Sono ottimista. Ho detto che sono parzialmente contento ma ciò non toglie che ci possa essere un atto cognitivo in cui possa esserci un riavvicinamento per creare un progetto più innovativo. Non è la questione di durata ma come si gestisce un impianto. Abbiamo professionalità al lavoro e ci auguriamo che nel prossimo anno sia possibile raccogliere un poco di più rispetto a ciò che è stato firmato qualche giorno fa».

Un passaggio, inevitabile, sul campionato: «Mancano 5/6 punti alla salvezza. Io adoro le vittorie e la Salernitana sta giocando bene. La fortuna e la sfortuna vanno di pari passo. Mi aspetto qualche vittoria in questo rush finale. Sousa? Mi auguro resti. Ci sarà tempo per parlarne e programmare e mi auguro che lo si possa fare insieme al mister».