Home Editoriale Mazzocchi: «Contro la Dea vogliamo il riscatto»

Mazzocchi: «Contro la Dea vogliamo il riscatto»

Pasquale Mazzocchi è consapevole della prova incolore della propria squadra contro l'Empoli. Con l'Atalanta sarà vietato sbagliare

808
0
Pasquale Mazzocchi
Tempo di lettura: < 1 minuto

Pasquale Mazzocchi, al triplice fischio della gara con l’Empoli, ha commentato la partita ai microfoni di Dazn. Al di là della sconfitta, il giocatore ha espresso una parziale soddisfazione per l’impegno profuso dai suoi compagni di squadra. La stanchezza fisica e mentale l’ha ritenuta frutto, soprattutto, delle tre partite importanti disputate in sette giorni.

Le parole di Mazzocchi

«Venivamo da un filotto importante, era la terza partita in una settimana, ci è mancata la giusta lucidità. Se dai il massimo dall’inizio alla fine, il resto non conta. Uscire nervosi è positivo, perché vuol dire che si ambisce sempre a dare il massimo e fare bene. Faccio i complimenti all’Empoli, hanno disputato un’ottima gara».

Mazzocchi ha inoltre sottolineato l’importanza di ricaricare le pile in vista della prossima partita in casa con l’Atalanta. «Ora ricarichiamo le pile, la gara che ci attende sabato è fondamentale ai fini della salvezza».

Il giocatore ha poi parlato del suo rapporto con Zanetti, con cui ha vissuto un’annata importante al Venezia. «Ho un bel legame con il mister, abbiamo vissuto un’annata intensa al Venezia. La laguna è stato il mio trampolino di lancio».

Articolo precedenteLa moviola di Empoli Salernitana
Articolo successivoInclusione e sport, la missione dell’ASD GSS
Sono Raffaella Palumbo, classe 1990, salernitana dalla nascita. Per varie vicissitudine, sono espatriata a Genova da quando avevo 21 anni, nel capoluogo ligure esercito la professione di insegnate. Amo la vita in tutte le sue sfaccettature, non trascuro i dettagli. L'ottimismo, la curiosità, la follia, l'intraprendenza ed il sorriso sono caratteristiche di cui non posso fare a meno. Tra le gioie più grandi della mia vita rientra mia figlia: Martina. La pallavolo, la scrittura, i viaggi e la Salernitana sono le mie principali passioni. La benzina delle mie giornate risiede in tre espressioni che non cesso mai di ripetere a me stessa e agli altri: " VOLERE è POTERE, CARPE DIEM e PER ASPERA AD ASTRA"!!!