Home News Salernitana – Inter, probabili formazioni: Sousa ne cambia quattro, turnover Inzaghi

Salernitana – Inter, probabili formazioni: Sousa ne cambia quattro, turnover Inzaghi

Si rivedono Dia e Daniliuc in casa granata, novità anche in mediana. Cinque avvicendamenti (tra tutti i reparti) per i nerazzurri, attesi dalla Champions martedì

2263
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Un (quasi) testacoda all’interno del primo, sfrenato tour de force stagionale. Tutto questo è Salernitana – Inter, gara che chiude il sabato della settima giornata di Serie A. I granata di Sousa, diciassettesimi con 3 punti e nessuna vittoria, ospitano la corazzata di Inzaghi, capolista a quota 15 ma reduce dalla prima sconfitta della stagione in casa contro il Sassuolo.

L’1-2 con i neroverdi ha tolto all’Inter il primato solitario in classifica, ora condiviso con il Milan. Per i nerazzurri, autori di un grande avvio, si tratta della quarta su 5 partite in 18 giorni: martedì a San Siro arriverà il Benfica, ma la Champions può aspettare. Sconfitta di misura ad Empoli, la Salernitana ha rimediato il terzo ko nelle ultime 4 gare: i granata devono muovere la classifica per allontanare zona di rischio, brutti pensieri e dissidi interni.

Sousa rispolvera Dia e Daniliuc

Questi ultimi riguardano soprattutto Sousa, la cui posizione – già oggetto di valutazioni – potrebbe essere ulteriormente a rischio qualora arrivasse un’altra sconfitta. Il tecnico dovrà rinunciare a capitan Candreva, out per un problema all’adduttore accusato ad Empoli. L’assenza dell’ex di turno, autore dell’1-1 in zona Cesarini nel match dello scorso anno, farà il paio con i forfait annunciati di Coulibaly e Ikwuemesi. L’allenatore portoghese schiererà il consueto 3-4-2-1, con diverse novità tra gli interpreti.

La prima in difesa, dove Daniliuc rileverà Lovato sul centro-destra. L’austriaco farà il suo esordio da titolare, affiancando Gyomber e Pirola davanti a Ochoa. In mediana si rivedrà Legowski, mentre Bohinen è favorito su Maggiore e Martegani per riprendersi una maglia dal 1′. Sulle fasce ancora Mazzocchi e Bradaric. In attacco tornerà titolare Dia, supportato da Kastanos e Cabral. Quest’ultimo verrebbe ancora adattato da falso nueve in caso di iniziale panchina del numero 10, con il contestuale inserimento di uno tra Martegani e Botheim.

Cinque cambi per Inzaghi

Tante novità anche sul fronte nerazzurro, con Inzaghi deciso ad approntare un discreto turnover in ottica Champions. Il tecnico piacentino – vicino alla panchina della Salernitana nell’estate 2016, salvo poi approdare in prima squadra alla Lazio – dovrà fare a meno di Frattesi, fermatosi in settimana. L’infortunio del motorino della Nazionale si aggiunge a quelli di CuadradoSensi ed Arnautovic. Sono cinque i cambi attesi nel solito 3-5-2 rispetto alla sconfitta con il Sassuolo. Davanti a Sommer l’unica conferma sarà quella di Acerbi, spostato nel ruolo di braccetto di sinistra.

Difesa completata da Pavard e de Vrij, in luogo di Darmian e Bastoni. Novità anche sulla corsia mancina, con Carlos Augusto che farà rifiatare Dimarco, mentre a destra agirà nuovamente Dumfries. A centrocampo conferma sia per Barella che per Calhanoglu, mentre Klaasen debutterà dal 1′ in luogo di Mkhitaryan. Novità anche in attacco, con Lautaro Martinez che beneficerà di un turno di riposo: l’argentino partirà dalla panchina. Al suo posto Sanchez, alla prima da titolare al fianco di Thuram.

Le probabili formazioni di Salernitana – Inter

SALERNITANA (3-4-2-1): Ochoa; Daniliuc, Gyomber, Pirola; Mazzocchi, Legowski, Bohinen, Bradaric; Kastanos, Cabral; Dia. A disposizione: Costil, Fiorillo, Sambia, Fazio, Bronn, Lovato, Martegani, Maggiore, Sfait, Botheim, Stewart, Tchaouna. Allenatore: Sousa.

INTER (3-5-2): Sommer; Pavard, de Vrij, Acerbi; Dumfries, Barella, Calhanoglu, Klaasen, Carlos Augusto; Sanchez, Thuram. A disposizione: Audero, Di Gennaro, Bisseck, Dimarco, Darmian, Bastoni, Asllani, Agoumé, Mkhitaryan, Stankovic, Lautaro, Sarr. Allenatore: Inzaghi.

ARBITRO: Rosario Abisso di Palermo. Assistenti: Vivenzi – Garzelli. IV uomo: Manganiello. VAR: Irrati. Assistente VAR: Serra.

Fischio d’inizio ore 20:45. Attesi circa 28 mila spettatori di cui 10.958 abbonati e 2 mila ospiti. Diretta Sky Sport e DAZN.