Home Editoriale Verso Salernitana-Lazio: le ultime in casa granata e biancoceleste

Verso Salernitana-Lazio: le ultime in casa granata e biancoceleste

703
0
OIP
OIP
Tempo di lettura: < 1 minuto

Partito ufficialmente il countdown per SalernitanaLazio, gara che aprirà il tredicesimo turno di Serie A sabato prossimo alle 15 allo stadio Arechi.

Quest’oggi la truppa guidata da mister Inzaghi si è ritrovata presso il centro sportivo “Mary Rosy” per il primo allenamento settimanale. Ancora assenti i nazionali, che arriveranno alla spicciolata tra domani e mercoledì. Lavoro differenziato per Federico Fazio, sulla via del recupero da un problema al polpaccio. Assente il lungodegente Cabral che, con ogni probabilità, ne avrà ancora per 3 o 4 settimane. Brutte notizie anche per Loum Tchaouna. La risonanza magnetica alla quale si è sottoposto il ventenne francese ha evidenziato una lesione al polpaccio che, con ogni probabilità, lo terrà fuori dai giochi per almeno due settimane.

Stessa sorte che, presumibilmente, toccherà anche a Memo Ochoa, infortunatosi in Nazionale nella gara di giovedì notte contro l’Honduras. Esami diagnostici sostenuti in patria hanno, infatti, evidenziato una distorsione acromioclavicolare ed edema muscolare periarticolare della spalla destra. Il “Memo” salterà senz’altro le gare contro Lazio e Fiorentina, con la speranza di rivederlo in campo nel match casalingo contro il Bologna.

Sul fronte biancoceleste, si attendono i rientri di Provedel, Lazzari, Kamada e Hysaj, ancora impegnati con le rispettive nazionali. Oltre allo squalificato Luis Alberto, Maurizio Sarri dovrà fare sicuramente a meno di Matias Vecino, frenato da un infortunio muscolare rimediato nel derby contro la Roma che lo terrà fuori per almeno un paio di settimane. In dubbio anche la presenza di Kamada, alle prese con un problema alla schiena.

Totalmente recuperato, invece, Adam Marusic, che ha smaltito completamente un problema alla caviglia e quest’oggi ha lavorato con il resto del gruppo.

Articolo precedenteLa vera storia del vianema
Articolo successivoL’avversario di turno, Lazio: statistiche e precedenti
"Chiodo fisso nella mente, innamorato perdutamente". Questa è la frase che, più di tutte, descrive appieno cosa sia per me la Salernitana. Un tifoso, prima che un giornalista, che ha sempre vissuto, e vive tutt'ora, per i colori granata. Dal maggio 2018, ho deciso di intraprendere la strada, impervia e tortuosa, del giornalismo, entrando a far parte della redazione di "Le Cronache", di cui mi fregio di farne parte ancora oggi. Dal settembre di quest'anno, dopo un anno di collaborazione con gli amici, prima che colleghi, di Salernosport24, sono entrato a far parte della bella famiglia di SoloSalerno.it, con lo scopo di raccontare, con onestà intellettuale ed enorme impegno, le vicende legate alla nostra, mitica "Bersagliera". Sarà un piacere, ma soprattutto un onore, poter mettere al vostro servizio la passione di una vita.