Home News Precedenti negativi per Colantuono contro la Fiorentina, Italiano benissimo con la Salernitana

Precedenti negativi per Colantuono contro la Fiorentina, Italiano benissimo con la Salernitana

Il tecnico granata arriva da 9 k.o. di fila con la Viola. 5 successi su 7 contro l'Ippocampo per l'allenatore ospite, vittorioso nell'unico confronto tra le due panchine

290
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Salernitana – Fiorentina, in programma domani alle 18:00, sarà l’occasione di spezzare un’autentica maledizione per Stefano Colantuono. Il tecnico granata ha perso le ultime 9 partite contro la compagine viola (una tra le più affrontate in carriera), con cui il bilancio complessivo è molto negativo: 12 sconfitte, 2 pareggi e una sola vittoria.

Colantuono-Fiorentina, maledizione da sfatare

Il primo k.o. risale al 2003-04, in Serie B: in quell’occasione i toscani di Cavasin batterono 3-2 il Catania di Colantuono. Poi il doppio confronto nel 2006-07, alla guida dell’Atalanta: 3-1 viola a Firenze, 2-2 a Bergamo. Nuova sconfitta nel 2007-08 sulla panchina del Palermo: al Franchi fu 1-0.

Altre due gare nel 2011-12, durante il secondo mandato atalantino del tecnico laziale: 2-2 a Firenze, mentre al ritorno la Dea si impose 2-0, dando a Colantuono l’unico successo in carriera contro la Viola. Da lì, solo sconfitte: nel 2012-13 al Franchi finì 4-1, in Lombardia 0-2.

Quest’ultimo risultato si ripeté nel 2013-14, sia all’andata che al ritorno. Nel 2014-15 i confronti furono tre, ma non cambiò la sostanza: la squadra di Montella passò di misura a Bergamo, poi vinse 3-1 a Firenze negli ottavi di Coppa Italia e 3-2 in campionato nel girone di ritorno. Altra sconfitta nel 2015-16, stavolta alla guida dell’Udinese, con cui Colantuono perse 3-0 dal Franchi.

Un precedente tra Colantuono e Italiano

Negativa per il tecnico granata anche l’ultima sfida contro la Viola, che è anche l’unico confronto con Italiano: il match risale al girone d’andata del campionato 2021-22, e la Salernitana in versione trust perse 4-0 a Firenze. Reti di BonaventuraVlahovic (doppietta) e Maleh.

Si tratta di una delle cinque vittorie ottenute da Italiano contro l’Ippocampo: lo storico dei precedenti sorride al tecnico di origine tedesca, che in 7 confronti con la Salernitana ha perso solo una volta.

Italiano, score molto positivo contro la Salernitana

Il primo doppio confronto risale al 2019-20, anno della promozione in A con lo Spezia. I liguri vinsero 2-1 sia al Picco (reti di RagusaGyasi Jallow) che all’Arechi nell’ultima giornata: la Salernitana di Ventura passò con Gondo, poi venne rimontata da Mora Nzola, dicendo addio al sogno playoff.

Si arriva poi alla Serie A, sulla panchina della Fiorentina. Due anni fa, dopo il già citato poker dell’andata, Italiano perse 2-1 all’Arechi contro i granata di Nicola: a Djuric rispose Saponara, poi Bonazzoli (con la complicità di Igor) regalò al Cavalluccio tre punti pesantissimi. Fu, probabilmente, la domenica più bella dell’incredibile cavalcata salvezza.

Una vittoria e un pari invece l’anno scorso. A Firenze la squadra di Nicola uscì sconfitta 2-1, con reti di BonaventuraDia Jovic, mentre a Salerno fu 3-3: i granata di Sousa andarono tre volte in vantaggio con la tripletta di un super Dia, ma vennero raggiunti prima da Gonzalez, poi da Ikoné e infine dalla beffarda punizione di Biraghi.

L’elenco dei precedenti si esaurisce con la sfida d’andata di questa stagione, in cui la Viola si impose con un 3-0 senza storia sulla Salernitana di Inzaghi. Decisero Beltran su rigore, Sottil e il solito Bonaventura.