Home Breaking news Serie B, Nicchi mette in fuorigioco il Var: “Ad oggi è impossibile”

Serie B, Nicchi mette in fuorigioco il Var: “Ad oggi è impossibile”

Dopo l'annuncio dell'introduzione del Var in Serie B da parte di Balata, arriva la secca smentita di Marcello Nicchi, presidente dell'AIA

557
0
Nicchi-arbitri-Aia
Fonte: Telenord.it
Tempo di lettura: < 1 minuto

Nella giornata di ieri, il presidente della Lega Serie B, Mauro Balata, aveva accolto con euforia la notizia dell’approdo del VAR in Serie B parlando, giustamente, di “svolta epocale”. Peccato che a spegnere tutto ci abbia pensato Marcello Nicchi, presidente dell’Aia. Oggi, infatti, in un’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport, il numero uno degli arbitri ha ribadito che, ora come ora, non esistono le condizioni per introdurre il “Video Assistant Refree” anche tra i cadetti:

«A oggi non esiste. Io non ho parlato con il presidente Balata e credo che quantomeno dovremmo essere consultati, visto che chi opera la Var sono gli arbitri. Non solo, il presidente federale Gabriele Gravina mi ha confermato di non essere al corrente della cosa ed è la Federazione a dover approvare una decisione di tale importanza. In un momento così delicato per il Paese, con una pandemia che ha ripreso forza e con dei provvedimenti molto seri appena presi dal governo, è impossibile annunciare l’introduzione della Var che prevede tra l’altro un percorso di formazione specifico. Figuriamoci se non sarei felice di poter introdurre la tecnologia, ma a ora non ci sono le condizioni. Anzi non darò alcun dettaglio ulteriore per la privacy, ma abbiamo alcuni tra i nostri arbitri in quarantena e quindi in questo momento la priorità è riuscire, tra tutte le difficoltà, a portare a compimento gli impegni previsti

Articolo precedenteSalernitana, primo esame contro una big: al Mazza Castori si affida al solito 4-4-2. Marino in emergenza
Articolo successivoC’è Marino, la Salernitana cerca un bis…
"Chiodo fisso nella mente, innamorato perdutamente". Questa è la frase che, più di tutte, descrive appieno cosa sia per me la Salernitana. Un tifoso, prima che un giornalista, che ha sempre vissuto, e vive tutt'ora, per i colori granata. Dal maggio 2018, ho deciso di intraprendere la strada, impervia e tortuosa, del giornalismo, entrando a far parte della redazione di "Le Cronache", di cui mi fregio di farne parte ancora oggi. Dal settembre di quest'anno, dopo un anno di collaborazione con gli amici, prima che colleghi, di Salernosport24, sono entrato a far parte della bella famiglia di SoloSalerno.it, con lo scopo di raccontare, con onestà intellettuale ed enorme impegno, le vicende legate alla nostra, mitica "Bersagliera". Sarà un piacere, ma soprattutto un onore, poter mettere al vostro servizio la passione di una vita.