Home Storie Operazione nostalgia, Salernitana in finale con la spinta della città… e degli...

Operazione nostalgia, Salernitana in finale con la spinta della città… e degli ex

La Salernitana della massima serie batte il Parma e vola in finale nel contest della pagina Facebook "Operazione Nostalgia"

858
0
Tempo di lettura: 2 minuti

“Oggi è stata fatta una vera e propria impresa.Tutta Salerno è in festa, la Salernitana è la prima finalista della Machenesanno’s Cup. Chapeau a tutti i nostalgici della Salernitana, tutti hanno creduto in questa impresa, anche gli stessi giocatori hanno condiviso e votato. Ora Salerno sogna in grande, perché nella Machenesanno’s Cup tutto è possibile e sognare è la cosa più bella del mondo.”

Questa la frase, scritta dagli admin della pagina Facebook Operazione Nostalgia, che proclamava il passaggio del turno della splendida, quanto sfortunata e bistratta Salernitana del ’98-’99. Non una sfida sul campo questa volta, ma a colpi di like nel simpatico, e nostalgico, contest organizzato dalla seguitissima pagina Facebook che ha come scopo la voglia di ricordare squadre e calciatori più “rappresentativi” della storia del campionato di Serie A.

La magica Salernitana della massima serie, dopo aver superato avversari importantissimi come l’Inter del Fenomeno e il Foggia delle meraviglie di Zeman, quest’oggi ha superato in semifinale il Parma del ’99, il più forte della sua storia. Il Parma di Buffon, Thuram, Cannavaro, Veron e Crespo, si è dovuto arrendere sotto i colpi della Salernitana di Tosto, Breda, Vannucchi, Di Vaio, Di Michele e dei fratelli Tedesco.

In questi minuti, è letteralmente esplosa la gioia dei supporter granata che, per tutta la durata del contest, hanno preso d’assalto i social per votare e far votare quanti più utenti possibili. Un entusiasmo che ha coinvolto anche gli ex calciatori dell’epoca. Due su tutti, Giacomo Tedesco e Igli Vannucchi, che hanno così commentato al “fischio finale” della sfida:

In finale, che si terrà nella giornata di sabato, i granata dovranno vedersela con la vincente tra Fiorentina ’98-’99 e Sampdoria ’90-’91. Piccola soddisfazione, dunque, per i tifosi della Bersagliera che, ogni qualvolta è possibile, non perdono mai occasione per dimostrare il loro amore sconfinato, incondizionato, puro, per la casacca granata. Un sentimento che, sistematicamente, si accende quando arriva l’occasione di sognare ad occhi aperti. E se questa sera la Salerno sportiva sta sognando per un concorso (non a premi) che può apparire fine a sé stesso alla stragrande maggioranza del tifo italiano, non osiamo immaginare cosa potrebbe accadere se, prima o poi, la Salernitana dovesse vincere sul campo.

© solosalerno.it – tutti i diritti riservati. È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

© solosalerno.it - tutti i diritti riservati. È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.