Home Schede Tecniche CAVION, PROFILO MEDIO-ALTO CADETTO, ALLA PROVA DEL CAMPIONATO DI SERIE A

CAVION, PROFILO MEDIO-ALTO CADETTO, ALLA PROVA DEL CAMPIONATO DI SERIE A

567
0
Foto: US Salernitana 1919
Tempo di lettura: 2 minuti

Michele Cavion, centrocampista ventisettenne di Schio, è il primo acquisto stagionale della Salernitana.

Accordo già raggiunto, probabilmente, nel corso della passata stagione, quando il ragazzo entrò in rotta di collisione con l’Ascoli e non rinnovò il contratto.

I suoi inizi calcistici lo hanno visto protagonista nelle formazioni primavera di Vicenza e Juventus, prima dei quattro tornei disputati in terza serie con le maglie di Reggiana, Feralpi Salò, Carrarese e Cremonese. Lo score complessivo registra 117 presenze, 5 reti realizzate e 9 assist decisivi. 

Con la formazione grigiorossa, alla cui guida c’era Attilio Tesser (stagione 2016-2017), il neo granata ottenne la promozione in cadetteria. Il buon campionato gli valse la conferma per la stagione successiva; Cavion fu bravo a cogliere l’opportunità e chiuse il torneo realizzando 6 reti e 2 suggerimenti vincenti.

Il resto è storia recente: due campionati e mezzo con la maglia dell‘Ascoli ed un rendimento discreto assicurato alla compagine marchigiana. Lo testimoniano i numeri: 85 presenze, 6 gol e 10 assist.

Adesso per il centrocampista veneto si materializza la grande occasione dell’esordio in serie A, un torneo decisamente più impegnativo di quelli disputati nella prima parte del suo percorso professionale. Spetterà al ventisette jolly della mediana l’arduo compito di confermare quanto di buono ha fatto in passato, dovendosi però misurare contro avversari accompagnati da notevole caratura tecnica.

Dal punto di vista tattico, Cavion è un centrocampista versatile, impiegabile in tutti i moduli e funzionale alle strategie degli allenatori di turno. Polivalenza calcistica garantita dal giusto mix di quantità e qualità, in quanto l’ex ascolano possiede capacità podistiche, buona tecnica di base, discreto carisma ed anche una lievitata (rispetto agli esordi) predisposizione alla lotta agonistica. Il ruolo che meglio gli si addice è quello di mezzala d’inserimento, grazie alla sua capacità di lanciarsi con determinazione negli spazi e calciare con profitto verso le porte avversarie. Dinamico al punto giusto, non disdegna l’uno contro uno ed è migliorato molto anche sul terreno della disciplina tattica. 

Nei moduli base di Fabrizio Castori, può recitare da mezzala e da esterno intermedio nel 3-5-2, oppure da esterno di centrocampo e nelle vesti di mediano centrale all’interno del 4-4-2. Senza sottovalutare il contributo da esterno offensivo in un eventuale 4-3-3, oppure da sottopunta in tutti i sistemi tattici caratterizzati dalla presenza di un unico riferimento offensivo.

Calciatore di valore medio-alto per la B, attendiamo Cavion alla prova del campo per valutare concretamente il suo impatto con il massimo campionato italiano.

Articolo precedenteUFFICIALE – Michele Cavion è un giocatore della Salernitana
Articolo successivoMercato Salernitana: un ritorno e un addio in vista