Home Schede Tecniche Kastanos, una spruzzata di qualità per il centrocampo muscolare di Castori

Kastanos, una spruzzata di qualità per il centrocampo muscolare di Castori

Tecnica ed estro non mancano al talentuoso cipriota, il quale dovrà misurarsi in un campionato che conosce poco e, soprattutto, impone continuità anche sul piano della tenuta mentale ed agonistica

740
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Con l’ingaggio di Grigoris Kastanos, ventitreenne centrocampista cipriota di qualità, la Salernitana tenta di conferire estro e imprevedibilità alla sua mediana muscolare e grintosa.

Il ragazzo possiede numeri tecnici importanti, sa giocare a calcio, ma solo il campo potrà promuoverlo in ottica serie A, campionato nel quale ha giocato poco, sia con la maglia della Juventus che con quella del Pescara.

Il suo percorso calcistico ha inizio nelle giovanili della Juventus, dove ha disputato tre stagioni (73 presenze, 13 reti e 7 assist), nel triennio 2014-2017, con finale d’annata impreziosito dalla chiamata in massima serie del Pescara (gennaio 2017), dove trova il tecnico Oddo pronto a dargli fiducia. Ma la speranza di giocare con continuità viene interrotta dall’avvento di mister Zeman, il quale concede solo scampoli di partita al talentuoso cipriota.

La stagione successiva (2017-2018) è da dimenticare: nel principale campionato belga, con la maglia del Zulte Waregem, gioca poco più di 100 minuti.

Nel 2018-2019, Kastanos prova a riscattarsi facendo ritorno alla casa madre e affidandosi alle cure del duo Pecchia-Zironelli, allenatori della Juventus Under 23. Stagione contrassegnata da continuità e giocate importanti (3 reti) che riaccendono su di lui l’interesse degli addetti ai lavori.

L’ultimo biennio (2019-2021), trascorso in B indossando le maglie di Pescara e Frosinone, l’ex virgulto bianconero lo ha concluso racimolando 60 gettoni di presenza, 2 reti e 3 assist.

Dal punto di vista tecnico-tattico, Kastanos è una mezzala d’inserimento/trequartista, creativa tra le linee, in possesso di un piede sinistro educato, dotata di discreto dribbling e buon tiro dalla distanza, con importanti soluzioni anche sui calci da fermo. La velocità di testa è garantita, meno quella delle gambe, mentre restano limiti da colmare la continuità atletica ed agonistica, oltre ad un lavoro da completare sul piano dell’interdizione.

Insomma, un calciatore diverso dai colleghi centrocampisti presenti nel roster a disposizione di Fabrizio Castori; spetterà a lui ritagliarsi spazi importanti e sfruttare le opportunità che si materializzeranno strada facendo.

Nel 3-5-2 del tecnico marchigiano, la sua collocazione sarebbe quella di mezzala sul centrosinistra, oppure potrebbe agire da trequartista alle spalle della prima punta.

In caso di variazione di modulo, il cipriota potrebbe anche operare da centrocampista centrale in un 4-4-2, oppure da esterno alto in un 4-3-3, partendo preferibilmente da destra a piede invertito.

Articolo precedenteCastori può sorridere, Grīgorīs Kastanos è un nuovo calciatore della Salernitana.
Articolo successivoGiovanili granata, ecco i quadri tecnici.