Home Breaking news Verso Torino-Salernitana, la conferenza di Juric. Novità su Belotti

Verso Torino-Salernitana, la conferenza di Juric. Novità su Belotti

Verso Torino-Salernitana, le dichiarazioni del pre-match dell'allenatore dei granata piemontesi Ivan Juric

750
0
Tempo di lettura: < 1 minuto

Intervenuto nel corso della conferenza stampa pre-match tra Torino e Salernitana, l’allenatore dei granata piemontesi, Ivan Juric, ha così risposto alle domande dei colleghi:

Sulla preparazione in vista del match con la Salernitana e sugli ultimi colpi di mercato: «Queste due settimane sono state importanti, mancavano diversi calciatori. Chi è rimasto si è allenato nel migliore dei modi. Gli altri, comunque, sono tornati bene dalle nazionali. Abbiamo preso Zima e Warming, due giovani ottimi. Abbiamo preso Pobega, Pjaca, Brekalo e Praet in prestito. Non sono nostri, ma sono ottimi calciatori e ci possono dare una grande mano. Abbiamo una rosa interessante a disposizione, ci sono tanti giovani che possono crescere tanto. Spero che la squadra possa migliorare nel corso degli anni. Zima e Brekalo sono pronti per giocare con la Salernitana. Sono entrambi bravi per esperienza e mentalità».

Su Belotti: «Il rinnovo non lo condiziona. Belotti resterà fuori per tre o quattro partite, non riesce ancora a correre. E’ molto carico, ha voglia di ricominciare e di allenarsi. Non c’è nessun problema, è molto sereno».

In conclusione, sui nuovi arrivi Praet, Pobega e Pjaca: «Praet può giocare come interno di centrocampo o come trequartista. E’ offensivo, ha una grande tecnica. Abbiamo fatto pochi allenamenti, ma è un calciatore di spessore e saprà adattarsi subito. Pobega? Ci può dare una grossa mano come altri, in ottime condizioni e ben allenato. Pjaca? Sta bene. Potrebbe giocare dall’inizio, o lui o Brekalo».

Articolo precedenteCastori: «Vogliamo portare via punti da Torino. Siamo in crescita. Ribéry si è subito integrato».
Articolo successivoSalernitana, la probabile formazione: si torna al 3-5-2, dentro Simy. Gagliolo verso l’esordio
"Chiodo fisso nella mente, innamorato perdutamente". Questa è la frase che, più di tutte, descrive appieno cosa sia per me la Salernitana. Un tifoso, prima che un giornalista, che ha sempre vissuto, e vive tutt'ora, per i colori granata. Dal maggio 2018, ho deciso di intraprendere la strada, impervia e tortuosa, del giornalismo, entrando a far parte della redazione di "Le Cronache", di cui mi fregio di farne parte ancora oggi. Dal settembre di quest'anno, dopo un anno di collaborazione con gli amici, prima che colleghi, di Salernosport24, sono entrato a far parte della bella famiglia di SoloSalerno.it, con lo scopo di raccontare, con onestà intellettuale ed enorme impegno, le vicende legate alla nostra, mitica "Bersagliera". Sarà un piacere, ma soprattutto un onore, poter mettere al vostro servizio la passione di una vita.