Home News Monza -2, Salernitana in ritiro a Parma: Nicola aspetta Fazio, cambi tra...

Monza -2, Salernitana in ritiro a Parma: Nicola aspetta Fazio, cambi tra mediana e attacco

L'argentino resta in forte dubbio per il match contro i biancorossi. In avanti Dia tornerà titolare

627
0
Tempo di lettura: 2 minuti

La Salernitana continua a lavorare in ritiro a Parma in vista della gara esterna con il Monza, ultimo match ufficiale dell’anno solare. All’U-Power Stadium Nicola spera di riavere a disposizione Fazio, che anche oggi non si è allenato con i compagni dopo il forfait di Firenze. L’argentino deve ancora lasciarsi alle spalle la botta alla caviglia sinistra rimediata sabato scorso contro la Cremonese, e la rifinitura di domani sarà indicativa in tal senso.

I dubbi di formazione animano anche la mediana, reparto maggiormente soggetto a rotazioni due giorni fa al Franchi. Bohinen è tornato titolare in cabina di regia, e in Brianza si giocherà con Radovanovic una maglia dal primo minuto. Gli intoccabili restano invece Lassana Coulibaly da mezz’ala e Mazzocchi come quinto.

Nello specifico, l’ex Venezia tornerà con ogni probabilità a destra, dove ha iniziato contro la Fiorentina salvo poi finire a sinistra. Sull’out mancino toccherà a Bradaric, con Vilhena a farne le spese. Da valutare la gestione di Candreva, che però dovrebbe partire ancora una volta dall’inizio come mezz’ala destra.

In caso di iniziale turnover per l’ex Samp, troverebbe spazio Maggiore, entrato con buon piglio a Firenze. Il mancino granata va a caccia di una chance da titolare che gli manca dal 9 ottobre, quando uscì dopo pochi minuti contro il Verona per infortunio.

Decisamente meno dubbi in attacco, dove la certezza è il ritorno tra i titolari di Dia: l’attaccante senegalese, fresco di convocazione per il Mondiale, proverà a chiudere nel migliore dei modi un fantastico avvio di stagione, in cui è stato protagonista assoluto con 6 gol e 2 assist in 13 partite.

Al fianco dell’ex Villarreal dovrebbe essere confermato Piatek anche lui convocato dalla sua Polonia -, ma i 90 minuti giocati dall’ex Milan al Franchi potrebbero spingere Nicola verso scelte differenti. La prima alternativa è lo scalpitante Botheim, a caccia di una maglia da titolare mai più trovata dopo le prime due stagionali contro Roma e Udinese. Più indietro Bonazzoli, sostituito all’intervallo mercoledì sera.

Dopo la seduta di oggi pomeriggio (tecnica dinamica ed esercitazioni tattiche), Sepe e compagni torneranno in campo domattina per la seduta di rifinitura.