Home News Nazionali, oggi sette granata: da Dia e Piatek a Pirola e Lovato,...

Nazionali, oggi sette granata: da Dia e Piatek a Pirola e Lovato, tra Coppa d’Africa ed Europei

In campo anche Coulibaly e Bronn. Daniliuc cerca l'esordio in Nazionale maggiore

558
0
SALBOL 19 03 2023 14
SALBOL 19 03 2023 14
Tempo di lettura: 3 minuti

Tantissimi i calciatori della Salernitana impegnati oggi con le rispettive Nazionali. Ieri l’unico a scendere in campo è stato Gyomber, titolare nello 0-0 tra Slovacchia e Lussemburgo, mentre Crnigoj e Ochoa sono rimasti a riposo. La Slovenia ha vinto 2-1 in Kazakistan mentre il Messico si è imposto 2-0 sul Suriname, ma sia il centrocampista che il portiere sono rimasti fuori dalle rispettive distinte. Oggi, invece, saranno ben sette i granata a caccia di minutaggio.

Test per gli azzurrini

A cominciare da Pirola e Lovato, impegnati con l’under 21 in Serbia per il penultimo test amichevole prima dell’Europeo di categoria. Il mancino scuola Inter, in particolare, potrebbe avere una chance da titolare dopo le ottime prove recenti in Serie A, culminate con il primo gol da professionista segnato sabato contro il Bologna.

Oggi pomeriggio (ore 18:00) la squadra di Nicolato giocherà alla TSC Arena di Backa Copola contro i pari età serbi, i quali – a differenza dell’Italia – hanno mancato la qualificazione all’Europeo in programma a giugno. Successivamente, Udogie e compagni torneranno in campo lunedì alle 20:00 a Reggio Calabria contro l’Ucraina.

Coppa d’Africa

In serata toccherà invece a Dia, Coulibaly e Bronn, impegnati nella terza giornata delle qualificazioni alla Coppa d’Africa in programma a gennaio 2024. Il Senegal del capocannoniere granata affronterà il Mozambico: fischio d’inizio alle 20:00 italiane, si gioca allo Stade Me Abdoulaye Wade di Diamniadio.

Per la Nazionale di Aliou Cissé – Campione d’Africa in carica – sarà un vero e proprio scontro diretto con la seconda forza del Gruppo L: Koulibaly e soci guidano il girone a punteggio pieno, a +2 sull’avversario di questa sera. Match che i Leoni della Teranga – reduci dall’eliminazione agli ottavi nel Mondiale in Qatar – rigiocheranno in trasferta martedì prossimo, per la quarta giornata nonché prima di ritorno.

Alle 20:00 giocherà anche il Mali di Lassana, che ospiterà il Gambia a Bamako. Allo Stade du 26 Mars le Aquile cercano la fuga definitiva nel Gruppo G, arrivando all’appuntamento a punteggio pieno. Vincere le due gare con il Gambia (secondo con 3 punti al pari di Congo e Sud Sudan) permetterebbe alla Nazionale allenata da Eric Chelle di legittimare definitivamente la qualificazione al torneo continentale.

In campo anche la Tunisia di Bronn, che alle 21:30 giocherà con la Libia a Radès. Le Aquile di Cartagine arrivano al match in vetta al Gruppo Jcon 4 punti, precedendo di una lunghezza Libia e Guinea Equatoriale. Come Senegal e Mali, dunque, anche la formazione del ct Jalel Kadri (eliminata ai gironi nell’ultimo Mondiale) ha una ghiotta chance per consolidare il proprio posto tra le 24 partecipanti alla fase finale in Costa d’Avorio. Traguardo che, in ogni caso, spetterà alle prime due classificate di ogni raggruppamento.

Europei

Stessa regola vale per le qualificazioni agli Europei 2024, che alle 20:45 vedranno impegnati due calciatori della Salernitana. Il primo è Piatek, a caccia di minuti con la sua Polonia in Repubblica Ceca. Il Pistolero granata dovrebbe però accomodarsi inizialmente in panchina nel match della Fortuna Arena di Praga.

La Nazionale del nuovo ct Fernando Santos, esonerato dal Portogallo dopo il Mondiale, è la principale favorita – insieme all’avversario odierno – del Gruppo E, che include anche Moldavia, Albania e Isole Far Oer. Centrare i primi due posti permetterebbe a Lewandowski e compagni di arrivare per la quinta volta di fila alla fase finale, alla quale la compagine polacca partecipa ininterrottamente dal 2008.

Contemporaneamente giocherà anche l’Austria di Ralf Rangnick, che ospiterà l’Azerbaijan a Linz. Occhi puntati su Daniliuc, alla prima convocazione in Nazionale maggiore. Il roccioso centrale della Salernitana partirà con ogni probabilità dalla panchina, e punterà ad esordire a gara in corso, dopo aver attraversato tutto il percorso delle Nazionali giovanili.

L’Austria va a caccia del terzo Europeo consecutivo, e per farlo dovrà ritagliarsi uno spazio tra le prime due nel Girone F di qualificazione. Gruppo in cui, dopo gli azeri, i biancorossi affronteranno l’Estonia (lunedì), la Svezia e il temibile Belgio.