Home Giovanili Primavera 2: Cesena-Salernitana 4-2: poker di Shpendi e granatini ko

Primavera 2: Cesena-Salernitana 4-2: poker di Shpendi e granatini ko

Oggi 18 settembre alle ore 11:00 la Salernitana U19 è scesa in campo in casa del Cesena, gara valida per la 2^ giornata di Primavera 2. I granata travolti dallo strapotere bianconero e da uno Shpendi in splendida forma.

279
0
Pezzo Salernitana - Frosinone - Campionato Primavera 2 - 2020-21 Salerno, 01.05.2021 - Campo Volpe Foto Nicola Ianuale/Photo Ianuale
Tempo di lettura: 2 minuti

“Chi di 4 goal ferisce, di 4 goal.. perisce”: ecco una semplice proporzione matematica che spiega, in breve, quella che è la “dura legge del goal”. La Salernitana esce sconfitta dal centro sportivo Rognoni di Cesena con il risultato di 4-2 per i padroni di casa. Il tabellino registra una prestazione sontuosa del giovane attaccante bianconero Christian Shpendi, oggi autore di una quadripletta. I granatini erano reduci dalla brillante performance in Coppa Italia con tanto di goleada ai danni della Ternana. Le aspettative di continuità non sono state rispettate: ancora evidenti sembrano essere le lacune difensive e le disattenzioni della retroguardia granata. Riemergono, così, i fantasmi del passato vedendo ancora la Bersagliera sul fondo della classifica.

Il signor Giaccalone di Jesi alle 11:00 in punto fischia l’inizio del match, dando inizio alla 2^ giornata di campionato.

I Bersaglieri, oggi in tenuta granata, si schierano con il classico 4-3-3, cercando di sfruttare le potenzialità del trio Cannavale-Guida-Palmieri. La gara si sblocca al 34’, quando il portiere salernitano Sorrentino travolge in uscita il giovane Shpendi e l’arbitro assegna la massima punizione. Sul dischetto si presenta lo stesso attaccante che con fredezza sigla l’1-0. Comincia, così, lo show della giovane promessa albanese. Passano soli cinque minuti e il Cesena raddoppia con il solito Shpendi, il quale sradica il pallone tra i piedi di De Lorenzo e in scioltezza firma il 2-0. I ragazzi di mister Procopio accennano a sporadiche ripartenze, ma la troppa fretta di concludere e il ridotto ventaglio di opzioni offensive portano ad un nulla di fatto. Al 42’, i padroni di casa gonfiano la rete per la terza volta: ancora il classe 2003 albanese approfitta di un errore dei granata e ringrazia per il 3-0.

Le squadre, allo scoccare del 45’, tornano negli spogliatoi, ognuna con sensazioni diverse.

Nella ripresa, ritorna sul manto erboso del Rognoni una Salernitana a tratti diversa da quella vista nei primi quarantacinque minuti. Nonostante l’ampio svantaggio, i granatini si propongono nella metà campo avversario con maggior organizzazione e tenacia. Gli sforzi dei Bersaglieri vengono ripagati al 70’ con Russo che pennella una punizione dal limite perfetta e accorcia il risultato sul 3-1. Il match acquista nuova verve grazie alla rete del centrocampista campano, con gli ospiti che provano a riaprire i giochi. Le speranze di rimonta, però, svaniscono al 42’ con il portentoso Shpendi che porta a casa il pallone siglando la quarta rete. Il 4-2 di Russo arriva a distanza di pochi minuti, sempre su calcio piazzato. L’arbitro sancisce la fine della partita aggiudicando la vittoria ai padroni di casa per 4-2.

 La Salernitana paga dazio il doppio impegno settimanale con una prestazione da dimenticare al più presto. Mercoledì 22 settembre i ragazzi di mister Procopio ospiteranno il Lecce tra le mura amiche del Volpe per alimentare il sogno Coppa Italia. I granatini dovranno dimostrare sul campo la loro voglia di rivalsa.

VIAFrancesco Apicella
Articolo precedenteSalernitana-Atalanta, le probabili formazioni: Castori lancia Ribery, Gasp punta su Ilicic
Articolo successivoSUPER GONDO AI MICROFONI DI SKY