Home Calciomercato Salernitana su Sepe e Falco. Possibile asse col Torino

Salernitana su Sepe e Falco. Possibile asse col Torino

Il punto sul mercato in casa granata. Pippo Falco e Luigi i primi obiettivi. Occhi su Izzo e Baselli del Torino

4081
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Passata la sbornia per la bella ed importante vittoria in quel di Verona, in casa Salernitana si iniziano ad imbastire le prime trattative di calciomercato. Il presidente “in pectore” Danilo Iervolino, insieme al diesse “ad horas” Walter Sabatini, sono già a lavoro per puntellare e, in alcuni reparti, rifondare la squadra per tentare la non impossibile missione salvezza.

Come riportato dal collega Gianluca Di Marzio, il club di via Allende sta seguendo con attenzione soprattutto due profili: quello di Pippo Falco, ex fantasista del Lecce ora alla Stella Rossa, e di Luigi Sepe, estremo difensore ormai ai margini del progetto Parma. Per quanto riguarda il “folletto” classe ’92, ad ora, si tratterebbe soltanto di un pour parler col suo entourage. In ogni caso, la volontà di ritornare in Italia di Falco, magari per giocare in massima serie, potrebbe rappresentare un dettaglio non di poco conto per il buon esito della trattativa. Ben avviato, invece, il discorso per l’estremo difensore scuola Napoli, voglioso di rimettersi in gioco dopo sei mesi trascorsi da separato in casa. Su di lui si registra anche l’interesse della Sampdoria che, però, deve prima trovare un acquirente per il numero 12 Falcone.

In più, visti i buoni rapporti che intercorrono tra Iervolino e il patron del Torino Urbano Cairo, potrebbe aprirsi un vero e proprio asse di mercato con i granata piemontesi. I nomi sul taccuino di Sabatini sono quelli di Armando Izzo e Daniele Baselli. Il difensore di origini napoletane, con l’arrivo sulla panchina torinista di Ivan Juric, ha perso progressivamente i galloni da titolare, e potrebbe essere stuzzicato dall’idea di riavvicinarsi a casa. Più complicato, invece, il discorso per il ventinovenne centrocampista reduce da un lungo periodo di inattività a causa di un brutto infortunio al ginocchio. Entrambe le operazioni, eventualmente, potrebbero essere chiuse con un prestito con diritto di riscatto.

Intanto, con l’arrivo del nuovo anno e dei primi punti nel girone di ritorno, vanno aggiunti, come previsto da clausole contrattuali, anche i riscatti di Mamadou Coulibaly e Nwankwo Simy per una spesa complessiva di circa 8 milioni di Euro. Nonostante il riscatto, però, la permanenza dell’ex centravanti del Crotone resta incerta, soprattutto per il pressing sempre più convinto del Monza. In caso di partenza di Simy, Sabatini avrebbe già individuato l’alternativa: stiamo parlando di Mattia Destro, attaccante in forza al Genoa che, tra l’altro, fu acquistato proprio dall’ex diesse della Roma nel 2012 quando vestiva la maglia del Siena. Seguiranno aggiornamenti.

Articolo precedenteCessione Salernitana: via libera dai trustee, svolta ad un passo. E sabato Iervolino può debuttare all’Arechi contro…Lotito
Articolo successivoCapienza limitata, gli ultras disertano con la Lazio: “È un sofferto arrivederci, ritorneremo”
"Chiodo fisso nella mente, innamorato perdutamente". Questa è la frase che, più di tutte, descrive appieno cosa sia per me la Salernitana. Un tifoso, prima che un giornalista, che ha sempre vissuto, e vive tutt'ora, per i colori granata. Dal maggio 2018, ho deciso di intraprendere la strada, impervia e tortuosa, del giornalismo, entrando a far parte della redazione di "Le Cronache", di cui mi fregio di farne parte ancora oggi. Dal settembre di quest'anno, dopo un anno di collaborazione con gli amici, prima che colleghi, di Salernosport24, sono entrato a far parte della bella famiglia di SoloSalerno.it, con lo scopo di raccontare, con onestà intellettuale ed enorme impegno, le vicende legate alla nostra, mitica "Bersagliera". Sarà un piacere, ma soprattutto un onore, poter mettere al vostro servizio la passione di una vita.